CALENDARIO & CLASSIFICHE

CALENDARIO & CLASSIFICHE
Cliccando sull'immagine vedete calendario & risultati dell'edizione 2018

venerdì 27 luglio 2018

RASSEGNA VIDEO edizione 2018 completa & saluti


Dopo aver completato i video dell'edizione 2018, concludiamo le operazioni per quest'anno e andiamo sostanzialmente in letargo fino al prossimo.
Aggiorneremo, se possibile, l'Archivio Storico, che vi invitiamo comunque a consultare per rivedere a vostro piacimento il materiale sulle passate edizioni: clicca qui oppure sull'apposita immagine nella colonna sinistra di questa pagina.

Ecco ora la lista video. Cliccare su ogni link per visualizzare.

** NUOVO! La Partita delle Stelle (1° luglio): 1. parte - 2. parte ** (si ringrazia G. Regondi per le riprese)

- Interviste finali (2. parte)
- Interviste finali (1. parte)
- Finale 1° posto: trionfo dei Campari sui Pizza
- Semifinali: Pizza esulta all'overtime coi Fusku
- Finale tiro da 3: Martina Baiardo batte tutti
- Semifinali: Campari in rimonta sulla Tazza
- Quarti: Pizza piegano il Cachuccho dopo una battaglia super
- Quarti: Fuskugnaskamukula regolano i Trolli
- Quarti: impresa in rimonta della Tazza sui Piazz
- Quarti: Tiro a Campari batte Tappabuchi
- 1. fase: mix di finali in volata
- Eliminatorie tiro da 3: Furlanetto acclamato
- 1. fase: Trolli-Cachuccho, la leggenda dei 5 supplementari
- 1. fase: Grassia salva i Monstars che battono Montenegro all'overtime
- 1. fase: Grimy battono Tappabuchi con Corno allo scadere



Grazie a tutti i 187 giocatori e giocatrici che hanno partecipato al Memorial Mauri 2018, alle migliaia che hanno seguito, agli organizzatori, agli sponsor e a tutti coloro che hanno dato una mano in qualsiasi modo.

mercoledì 25 luglio 2018

BASSANI nel club della "tripla corona"

Vincendo il titolo di miglior giocatore dell'edizione 2018, Andrea Bassani è entrato in un selezionatissimo club del torneo, quello della "tripla corona", cioè gli uomini e le donne che sono stati capaci di conquistare 3 dei 4 maggiori trofei in palio al Memorial Mauri:
- titolo di squadra
- miglior giocatore/giocatrice
- miglior marcatore/marcatrice
- gara di tiro da 3

Mai nessuno, però, è riuscito ad aggiudicarsi il "Grande Slam", ovvero la quadrupla corona: ed è mancato davvero poco a Bassani, che in questa stessa edizione è andato vicino alla vittoria nella gara di tiro da 3 punti. Ma chi ha sfiorato più di tutti l'immenso traguardo è Marcella Filippi, che fu seconda nella gara delle triple, oltre ad aver vinto tutto il resto.

Rimane quindi una sfida aperta per il futuro!

Ecco il dettaglio degli 8 appartenenti al magico club, con l'indicazione del trofeo mancante alla "super-corona" (mentre ricordiamo che, a proposito dei "top" assoluti, abbiamo pubblicato qui le classifiche dei migliori di tutti i tempi per presenze/punti/media):

- Andrea Bassani: manca la gara di tiro da 3


- Simone Casati: manca il miglior marcatore


- Luca Chioda: manca il miglior giocatore


- Giulia De Cristofaro: manca la gara di tiro da 3


- Marcella Filippi: manca la gara di tiro da 3


- Masha Maiorano: manca la gara di tiro da 3


- Dario Vendramini: manca la gara di tiro da 3


- Paolo Vitali: manca il miglior marcatore

martedì 24 luglio 2018

RASSEGNA STAMPA edizione 2018

Ecco tutti gli articoli pubblicati dai 4 giornali locali cartacei che hanno seguito anche quest'anno il torneo: Il Cittadino, Il Giorno (edizione Monza-Brianza), Giornale di Seregno, Zona News.
Gli articoli sono stati in numero di ben 16.
Si ringraziano: Gionata Pensieri, Davide Fumagalli, Francesco Mitola, Roberto Sanvito, Adriano Cattaneo.


Cliccare su ogni articolo per ingrandire.

Il Giorno (22 giugno)


Zona News (23 giugno)


Il Cittadino (23 giugno)


Giornale di Seregno (26 giugno)


Zona News (30 giugno)


Il Cittadino (30 giugno)


Giornale di Seregno (3 luglio)


Zona News (7 luglio)


Il Cittadino (7 luglio)


Giornale di Seregno (10 luglio)


Il Cittadino (14 luglio)


Il Giorno (14 luglio)


Il Giorno (17 luglio)


Giornale di Seregno (17 luglio)


Il Cittadino (21 luglio)


Zona News (21 luglio)

venerdì 20 luglio 2018

FOGLIETTO INFORMATIVO 2018 + foglietti extra

Pubblichiamo qui una riproduzione del foglietto informativo con gli organici, le statistiche, il calendario, ecc. ecc., più i foglietti "extra" stampati durante il torneo appena concluso, ovvero: le formazioni della "Partita delle Stelle", il tabellone della fase finale, l'annuncio della vittoria dei Tiro a Campari (distribuito pochi minuti dopo il termine della finale: naturalmente ne avevamo preparato uno uguale per l'eventuale vittoria dei Pizza Express).
Le varie edizioni del foglietto informativo contenevano, quest'anno, un riassunto della serata precedente e di altri eventi notevoli, così chi li ha collezionati tutti dispone ora del riassunto completo del Memorial Mauri 2018.
Chi fosse interessato a ricevere un'edizione che gli manca può scrivere a manuel.beck@tiscali.it e gli sarà inviato un pdf della data richiesta.

Cliccare su ogni immagine per ingrandire.







mercoledì 18 luglio 2018

NUMERI di Binzago 2018



PARTECIPANTI E SEGUITO

Partecipanti totali: 187, di cui uomini: 106; donne: 81 (scorso anno: 187 di cui 108+79)
Giocatori nuovi: 51 (scorso anno: 39)
Foglietti informativi distribuiti: 871 (scorso anno: 929)
Visite al blog nel periodo del torneo: 25.351 (scorso anno: 22.991)

Per il terzo anno di fila il totale dei partecipanti è fisso a quota 187; fa piacere che le donne siano salite di due unità, sfondando il muro delle 80.
Così come fa estremo piacere l'aumento dei partecipanti nuovi (da 39 a 51, che significa oltre il 25% del totale) e la presenza di ben 31 "under 20": ovviamente siamo affezionati ai veterani ma per il futuro del torneo avviare il ricambio generazionale era indispensabile, e si è verificato.
Il numero di foglietti informativi distribuiti fa registrare un -6% rispetto al record assoluto dello scorso anno, ma è comunque il secondo miglior totale di sempre; e considerando i foglietti "extra" (organici della Partita delle Stelle, tabellone fase finale, ecc.) si .
Primato ampiamente battuto nelle visite al blog durante il periodo di svolgimento del torneo: un +10% che porta per la prima volta oltre quota 25.000.
Sulla pagina Facebook non abbiamo dati valutabili, ma gli utenti che seguono la pagina hanno superato quota 800, quindi è altamente probabile che sia stato stabilito un record di visite anche lì.



CIFRE GENERALI

Partite giocate: 38 di cui in palestra: 6 (scorso anno: 11)
Media punti per squadra a partita: 78,5 (scorso anno: 75,5)
Media punti donne per squadra a partita: 24,7 (scorso anno: 21,4)
Percentuale punti donne sul totale dei punti segnati: 31,5% (scorso anno: 28,4%)
Scarto medio delle partite: 13,0 punti (scorso anno: 12,4)
N° partite concluse con uno scarto entro i 5 punti o al supplementare: 15 (scorso anno: 11)

Tutti numeri che ci piacciono in questa sezione. Meno partite giocate in palestra, ovvero meno pioggia: solo 2 serate contro 6 dello scorso anno; si è aggiunto il "fuori programma" della rottura di un tabellone che ci ha costretti a un inedito basket al coperto senza pioggia, ma è stata questione di una sera.
Sul versante tecnico, è vero che non si misura in base ai punti segnati, ma la crescita netta nei punti segnati per squadra (+3) ha sicuramente divertito il pubblico, che ama più un 95-90 che un 60-55...
Ma ancora più notevole è la crescita dei punti "al femminile": anzi, guardando le cifre si nota che l'aumento delle marcature è dovuto esclusivamente a loro! Che infatti crescono nella percentuale sul totale di squadra dal 28,4% al 31,5%. E questo in un'edizione in cui le due superstars dell'ultimo decennio, Maiorano e Filippi, non erano iscritte. Davvero positivo aver trovato tante nuove protagoniste.
Infine i due dati sull'equilibrio delle partite: lo scarto medio sale leggermente, ma il dato è un po' falsato dalle sconfitte pesanti incassate da una singola squadra. L'equilibrio reale è aumentato, come mostra la cifra sulle partite terminate entro i 5 punti di scarto o al supplementare.



RECORD DI QUESTA EDIZIONE

Miglior attacco: Pizza Express (media punti segnati 91,7)
Miglior difesa: Tiro a Campari (media punti subiti 69,3)
Miglior diff. canestri: Tiro a Campari (media scarto +15,3)
Miglior media punti donne: Il Cachuccho dello Zio (36,6)
Miglior % punti donne sul totale dei punti segnati: Ho sempre problemi con la Tazza (44,8%)
Più punti segnati in una partita: 124, Pizza Express (vs Black Sheep)
Meno punti subiti in una partita: 49, Tiro a Campari (vs Black Sheep)
Maggior scarto in una partita: +53, Pizza Express (vs Black Sheep)
Più punti donne in una partita: 60, Ho sempre problemi con la Tazza (vs Spritz and Roll)
Più punti giocatore in una partita: 45, Stefano Cantarin (I Trolli, vs Il Cachuccho dello Zio)
Più punti giocatrice in una partita: 33, Martina Baiardo (Tazza, vs Pizza Express)

Le due finaliste si spartiscono i ruoli di miglior attacco (Pizza, che sfondano quota 90 di media come non succedeva da anni) e miglior difesa (Campari). I neo-campioni hanno anche il miglior differenziale di punti a favore: oltre 15 di media, indice di dominio, anche se almeno 3 delle loro 7 vittorie sono state combattute.
Il maggior scarto in singola partita è però dei Pizza, col +53 che è anche record di tutti i tempi, così come i 124 rifilati ai Black Sheep. In un'edizione dai numeri "grassi", sono notevoli - sempre in singola partita - anche i 60 punti delle donne della Tazza (che non a caso ha vinto il premio di "squadra più femminista"), i 45 di Cantarin e i 33 di Baiardo.
Un primato anche per il Cachuccho, quello della maggior media punti delle donne (grazie soprattutto ai 47 totalizzati nei quarti contro i Pizza).

MIGLIORI MARCATORI 2018 - Top 10 definitive & top squadra per squadra

NB: per le liste "di tutti i tempi" aggiornate, vedi qui


Baiardo e Cantarin premiati per la vittoria nelle classifiche realizzatori

TOP 10 MARCATORI - definitive

Splendida, come abbiamo già scritto, la volata per il titolo maschile, con i primi 3 separati da appena un canestro (da 2 per Bassani, da 3 per Fumagalli): vince Cantarin con la media eccellente di 27,8. Ben 9 giocatori sopra i 100 punti segnati, contro i 6 della passata edizione.
Fra le donne è stato netto il dominio di Baiardo, ma dietro di lei tante in un fazzoletto di punti, con Gatti e Bassani sul podio davanti a Gariboldi (che ha la miglior media con 18,0), Tibè e la "mvp" Scarsi, tutte dai 70 in su, ovvero più punti di quanti bastarono a Marcella Filippi per vincere la corona lo scorso anno (66). Un'edizione che ha proposto tante ragazze protagoniste, anche meno attese come la sorprendente Bitetto, settima.


UOMINI
1) Stefano Cantarin (I Trolli) 139 - media 27,8

2) Andrea Bassani (Tiro a Campari) 137
3) Carlo Fumagalli (Pizza Express) 136
4) Alessandro Lanzani (Fuskugnaskamukula) 128
5) Mattia Broggi (Ho sempre problemi con la Tazza) 119
6) Massimo Barbisan (I Monstars) 105
6) Ruben Calò (Pizza Express) 105
8) Matteo Beretta (Tiro a Campari) 102
9) Mattia Malberti (Pizza Express) 101
10) Niccolò Tandoi (Gli Amici del Piazz) 98

DONNE
1) Martina Baiardo (Ho sempre problemi con la Tazza) 117 - media 16,7

2) Valentina Gatti (Il Cachuccho dello Zio) 79
3) Silvia Bassani (Tiro a Campari) 76
4) Valentina Gariboldi (Frescamente Belli Paciarotti) 72
4) Angelica Tibè (Ho sempre problemi con la Tazza) 72
6) Marta Scarsi (Fuskugnaskamukula) 70
7) Stefania Bitetto (I Tappabuchi) 63
8) Ludovica Rossini (Pizza Express) 54
9) Elena Quaroni (Gli Amici del Piazz) 52
10) Sara Canova (Il Cachuccho dello Zio) 47


MIGLIORI MARCATORI SQUADRA PER SQUADRA (uomini - donne)

BLACK SHEEP: Edoardo Giosuè (65) - Giulia Meroni (45)
FRESCAMENTE BELLI PACIAROTTI: Marco Chittaro e Andrea Paieri (36) - Valentina Gariboldi (72)
FUSKUGNASKAMUKULA: Alessandro Lanzani (128) - Marta Scarsi (70)
GLI AMICI DEL PIAZZ: Niccolò Tandoi (98) - Elena Quaroni (52)
GRIMY: Alessandro Corno (72) - Camilla Mariani (31)
HO SEMPRE PROBLEMI CON LA TAZZA: Mattia Broggi (119) - Martina Baiardo (117)
I MONSTARS: Massimo Barbisan (105) - Giorgia Paleari (20)
I TAPPABUCHI: Stefano Sala (84) - Stefania Bitetto (63)
I TROLLI: Stefano Cantarin (139) - Francesca Gambarini (41)
IL CACHUCCHO DELLO ZIO: Mattia Franzoni (94) - Valentina Gatti (79)
MONTENEGRO TEAM: Carlo Banchelli (75) - Beatrice Rotelli (33)
PELLICANI: Michael Iacono (41) - Valeria Pensabene e Veronica Romanò (20)
PIZZA EXPRESS: Carlo Fumagalli (136) - Ludovica Rossini (54)
SPRITZ AND ROLL: Simone Casati (74) - Chiara Fusari (33)
TIRO A CAMPARI: Andrea Bassani (137) - Silvia Bassani (76)


martedì 17 luglio 2018

REFERTO della finale 2018

Documento esclusivo: il referto della finale di domenica 15 luglio che ha incoronato i Tiro a Campari.

Clicca sull'immagine per ingrandire.

RASSEGNA FOTO 2018 completata



Abbiamo pubblicato sulla nostra pagina Facebook, in queste 3 settimane di torneo, oltre 1300 foto per documentare ogni momento della storica edizione numero 25.
Marco Brioschi è stato il fotografo ufficiale per 4 serate, di cui il weekend conclusivo; Andrea Pessina e Gianluca Regondi hanno collaborato per la "Partita delle Stelle"; le altre immagini sono di Manuel Beck.
Ecco l'elenco completo dei 13 album disponibili: cliccare su ogni link per aprirlo su Facebook.


- Le 15 squadre dell'edizione 2018

- Prima fase (1) dal 25/6 al 2/7

- Evento speciale: la "Partita delle Stelle" dei 25 anni

- Prima fase (2) dal 3/7 al 10/7

- Serate del 30/6 e 4/7 (Marco Brioschi)

- Evento speciale: Baskin Day (8/7)

- Quarti di finale

- Semifinali (Marco Brioschi)

- Finale gara 3 punti + varie 14/7 (Marco Brioschi)

- Finale 3° posto (Marco Brioschi)

- Finale 1° posto (Marco Brioschi)

- Premiazioni (Marco Brioschi)

- Semifinali, finale tiro da 3, finali & premiazioni (foto organizzazione)


lunedì 16 luglio 2018

TUTTI I PREMI di Binzago 2018: a Perego & Maiorano i Palloni d'Oro



1° posto - trofeo C. Mauri) Tiro a Campari
2° posto) Pizza Express
3° posto) Fuskugnaskamukula
4° posto) Ho sempre problemi con la Tazza


Vento nuovo al torneo: solo i Fusku si confermano fra le prime 4 dallo scorso anno: per i Campari è una prima volta, Pizza e Tazza mancavano dalle "top 4" da 6 e 7 edizioni rispettivamente, quando avevano organici completamente diversi.
Da notare che quest'anno i trofei per le squadre erano la riproduzione di quello che viene assegnato ai campioni Nba...

Squadra Fair Play) I Monstars
Squadra con maggior % di punti donne) Ho sempre problemi con la Tazza
Miglior giovane – under 20 in memoria di P.F. Pistoia) Ruben Calò (Pizza Express)


Per la terza volta il premio Fair Play va ai Monstars (curiosamente ogni 5 anni: 2008 e '13 i precedenti). La Tazza è la "squadra più femminista" con un 44,8% che supera di appena lo 0,2% i Frescamente Belli Paciarotti.
Il miglior giovane è Calò dei Pizza, autore di prestazioni decisive nei quarti e soprattutto in semifinale; in ballottaggio con lui fino all'ultimo è Beretta dei Tiro a Campari, grande in finale e importante anche in precedenza.

Miglior giocatore) Andrea Bassani (Tiro a Campari)
Miglior giocatrice) Marta Scarsi (Fuskugnaskamukula)


Bassani è stato leader dei neo-campioni con una continuità impressionante: sempre fra i 15 e i 25 punti segnati; dopo essere già stato miglior marcatore (2014), se avesse vinto la gara di tiro da 3, sabato 14 (è arrivato terzo) avrebbe completato il "grande slam", mai riuscito ad alcun giocatore nella storia del torneo. Per Marta Scarsi premiate le solide prestazioni in una squadra che ha vinto 6 partite su 7; brava anche a smaltire l'infortunio che l'ha colpita nei quarti di finale.

Miglior marcatore) Stefano Cantarin (I Trolli) 139 punti
Miglior marcatrice) Martina Baiardo (Ho sempre problemi con la Tazza) 117 punti


Clamoroso "finale in volata" per la corsa al titolo di capocannoniere maschile: Cantarin, non impegnato nelle finali, non viene superato da Bassani e Fumagalli, che partivano da 116 e 115 punti, ne segnano 21 a testa in finale e quindi, per un'inezia rimangono dietro. Per Cantarin quasi 28 punti di media con picchi di 45 e 40.
Dominio invece per Baiardo tra le donne: seconda è Valentina Gatti con 79, sul podio anche Silvia Bassani con 76. Grande edizione per Baiardo, contando anche la vittoria nella gara di tiro da 3 e i due premi di squadra con la Tazza.

Premio speciale 1: Pallone d'Oro maschile) Marco Perego
Premio speciale 2: Pallone d'Oro femminile) Masha Maiorano
Premio speciale 3) Roberto Sanvito (giornalista)


Completato con la consegna dei Palloni d'Oro, al giocatore e alla giocatrice "top" dei 25 anni di torneo, il filo conduttore di questa edizione storica. Dai 100 candidati iniziali (60 uomini e 40 donne) si era scesi a 14 all'inizio dell'ultima settimana (8+6, la "squadra ideale"). E infine ecco l'incoronazione ai due più grandi, Perego e Maiorano. Non vi snoccioliamo tutto il loro infinito curriculum binzaghese (titoli, trofei individuali ecc.) perché a farli scegliere non è solo "quanto" hanno fatto, ma "come" l'hanno fatto: con classe, carisma, dedizione al torneo. A giudizio degli organizzatori hanno dimostrato tutto ciò un pizzico in più dei loro pur degnissimi rivali.
Consegnato - sempre nel filone storico - anche un riconoscimento a Sanvito, giornalista che da oltre 15 anni, più di chiunque altro, scrive del torneo sulle pagine del "Giorno" (in passato anche sull'"Esagono).

SERATA 20 (15/7) - Tiro a Campari i nuovi re! Pizza, Fusku e Tazza seguono nell'ordine

*** DOMENICA 15 LUGLIO ***



Finale 3°/4° posto
HO SEMPRE PROBLEMI CON LA TAZZA - FUSKUGNASKAMUKULA 54-73 (14-14, 28-32, 39-49)
per l'album foto di M. Brioschi su questa partita clicca qui

TAZZA: Benedetta Barenghi, Martina Baiardo 12, Marta Frontini 2, Angelica Tibè 1, Claudia Ponti, Andrea Malazzi 2, Riccardo Pellizzoni 18, Mattia Broggi 16, Antimo Chianura 3.
FUSKU: Simona Frigerio, Alice Cincotto 6, Claudia Colli 4, Tommaso Minoli 4, Marta Scarsi 15, Alessandro Longoni 8, Alessandro Lanzani 21, Lorenzo Petrosino 11.

Salgono sul podio di Binzago per il terzo anno di fila i Fuskugnaskamukula: dopo il titolo 2016, confermato il piazzamento dello scorso anno per Lanzani e compagni, nettamente padroni della "finalina" con una Tazza apparsa un po' in calo dopo un torneo comunque eccellente, al di sopra di ogni pronostico.
La serata finale del Memorial Mauri 2018 si apre sotto un bel sole (scacciato un meteo menagramo che dava pioggia dalle 22). In un'edizione dai punteggi alti, questa partita va in controtendenza, anche rispetto all'abitudine delle "difese allegre" nella finale 3° posto. Entrambe le squadre regalano poco nella propria metà campo e non sono in gran serata offensiva. Meglio fanno i Fusku che dal 2° quarto in avanti comandano stabilmente.
Tra fine 3° periodo e l'inizio dell'ultimo arriva la fuga definitiva dei Fusku, guidati da Lanzani (che come sempre, finale primo o terzo o quindicesimo posto che sia, gioca con la massima intensità) e da Marta Scarsi che con la sua prestazione fa il passo decisivo verso il premio di miglior giocatrice. Dall'altra parte bene, anche se alterni al tiro, Pellizzoni e Broggi; inizia forte Martina Baiardo ma cala alla distanza, così la Tazza rimane con l'attacco spuntato e non va oltre quota 54. I Fusku amministrano un finale tranquillo, con il grande veterano Galli che segna due bei canestri per suggellare il podio dei suoi.



Finale 1° posto
TIRO A CAMPARI - PIZZA EXPRESS 104-87 (27-10, 48-37, 80-63)
per l'album foto di M. Brioschi su questa partita clicca qui

CAMPARI: Valeria Peretti 7, Elena Calciano 2, Silvia Bassani 13, Aron Meroni 7, Matteo Beretta 23, Andrea Bassani 21, Matteo Marinò 25, Davide Villa, Andrea Torchio 6.
PIZZA: Ludovica Rossini 10, Giada Perini 1, Giulia Trianti 5, Alice Taverna, Roberta Castiglioni 2, Carlo Fumagalli 21, Simone Di Gianvittorio 5, Mattia Malberti 9, Ruben Calò 7, Andrea Mazzoleni 15, Manuel Di Meco 12.

L'edizione storica dei 25 anni ha una regina tutta nuova: i Tiro a Campari, al loro terzo anno di partecipazione, salgono sul trono di Binzago con una partita-capolavoro, comandata dall'inizio alla fine in modo davvero imprevedibile, per quanto i neo-campioni arrivassero imbattuti e convincenti a questo atto conclusivo. Non è stata però priva di emozioni la gara, che ha visto i Pizza Express risalire dalla fossa iniziale tornando in piena corsa, e si è combattuto forte su ogni possesso nella fase centrale. Poi i Campari hanno affondato di nuovo i colpi e gli ultimi 5 minuti non hanno più avuto storia.
Gran staffetta di trascinatori per il team in maglia verde kiwi: prima Andrea Bassani, poi Marinò, poi Beretta, alla fine ancora Marinò; ma anche gli altri uomini e le ragazze hanno giostrato alla perfezione in un collettivo che è sembrato sempre sapere cosa fare per tenere in scacco i giovani talenti avversari (tanti duelli fra desiani ed ex-desiani presenti da entrambe le parti). Fra i quali Fumagalli, arrivato a partita in corso (bravo a non mancare pur essendo impegnato fino a metà pomeriggio nei Mondiali di 3 contro 3 a Lignano Sabbiadoro), ha fatto il suo, Mazzoleni, Di Meco e Ludovica Rossini sono andati in doppia cifra, ma Calò non si è ripetuto sui livelli delle scorse due partite e, al di là dei singoli, il collettivo non ha funzionato bene come quello avversario. I Campari hanno tirato col 50% da 2 e col 40% da 3, contro il 38% e 24% per i Pizza, cui non è bastato conquistare 22 tiri liberi in più.

Nel prepartita, dopo il consueto minuto di silenzio per Cesare Mauri, un altro momento è dedicato a lui con l'accensione di una lanterna che viene fatta volare in cielo in suo ricordo, tra gli applausi del pubblico. Partenza contratta per entrambe le squadre, ma dopo il 2-6 per i Pizza (unico loro vantaggio di serata) arriva già la fase decisiva: dal 4' del 1° quarto al 2'30" del secondo, una grandinata-shock si abbatte sulla partita, con un parziale di 31-7. Andrea Bassani è devastante all'inizio: tutti suoi i primi 14 punti dei Campari, da dentro l'area ma anche con due triple. Poi lo seguono tutti i compagni, dalla sorella Silvia e Valeria Peretti, ai giovani Beretta e Torchio. I Pizza sbagliano tiri su tiri, lo svantaggio crescente non li aiuta a ragionare con calma, così producono appena 10 punti in tutto il 1° quarto.

Il ciclone-Campari continua nei primi 3' del 2° periodo con Beretta e Marinò che arrivano facilmente al ferro per il +22 (35-13). Già finita? No, perché arriva Fumagalli che, appena entrato, inverte la freccia dell'energia con le sue scorribande a tutto campo a caricare i compagni, che tra "stopponi" e rimbalzi in attacco avvisano di essere entrati in partita. Anche se tutto questo tarda a concretizzarsi in punti sul tabellone: a 4' dall'intervallo è ancora +22 Campari, 42-20, con Marinò che ha un tempismo perfetto nelle sue scelte, fra entrate, tiri da fuori e circolazione-palla per i compagni. Nel finale di 2° quarto, però, i Campari sbagliano (finalmente...) qualcosa di troppo e i Pizza invece vivono il loro momento migliore con Fumagalli e Di Meco che guidano un controbreak di 4-17. All'intervallo è +11 Campari (48-37), un distacco recuperabile.

Sembra davvero riaprirsi tutto in avvio di ripresa, con Mazzoleni e Malberti che dominano l'area; ora Bassani è ben contenuto e si arriva al minimo distacco sul +7 (56-49). Ma la partita cambia di nuovo direzione: tornano a prendere il largo i Campari con Beretta che imperversa a tutto campo, segnando anche una tripla, imitato dall'altro 19enne Meroni. Mentre Calò torna in panca col 4° fallo, un antisportivo su Valeria Peretti. Lo scarto torna a sfiorare quota 20: i Pizza, che hanno speso molto per risalire il primo strappo, non ne hanno più per ricucirne un altro; Marinò, formato-killer, capisce che il momento è buono per la spallata del k.o.: fra la fine del 3° quarto e l'inizio dell'ultimo spara 10 punti e insieme a Beretta e Silvia Bassani spegne anche l'ultima reazione dei Pizza, guidata da Ludo Rossini: dall'84-71 con 7' da giocare (ancora ribaltabile) si passa al +23 Campari a 4' dalla fine (98-75, massimo vantaggio), pietra tombale sulla partita.
I Pizza lottano per ridurre i danni ma il 104-87 conclusivo fotografa in modo onesto la supremazia nitida dei Campari. Che si godono il trionfo dopo un'edizione per loro perfetta. Andrea e Silvia Bassani concedono il bis del titolo 2014 con Gnocca Fritta e Affettati: anche allora 7 vittorie su 7, e anche allora curiosamente con la maglia verde kiwi. Marco Malusardi (assente oggi) torna campione a 19 anni di distanza dalla prima volta: record imbattibile? Gli altri sono al primo alloro. Per i Pizza, se manterranno questo gruppo giovane e di talento, l'appuntamento col bis del titolo 2005 potrebbe solo essere rimandato di 12 mesi. Ma questo ed altro lo scopriremo a Binzago 2019...

Arbitri della serata: Bielli e Carotti.

domenica 15 luglio 2018

CLASSIFICA MARCATORI dopo le semifinali

Alla vigilia dell'ultima serata, situazione apertissima fra gli uomini, dove Cantarin è ancora al comando, ma Bassani e Fumagalli (se non anche Lanzani e, più indietro, Broggi e Calò) possono sorpassarlo a patto però di prestazioni realizzative consistenti: si parte da -23 e -24 per i primi due inseguitori.
Fra le donne invece è ormai quasi fatta per Baiardo: la sua compagna Tibè è a meno 31, Bassani a -39. Tutte e tre dovrebbero essere in campo oggi.




UOMINI

1) Stefano CANTARIN (I Trolli) 139
2) Andrea BASSANI* (Tiro a Campari) 116
3) Carlo FUMAGALLI* (Pizza Express) 115
4) Alessandro LANZANI* (Fuskugnaskamukula) 107
5) Massimo BARBISAN (I Monstars) 105
6) Mattia BROGGI* (H.S.P.C.L. Tazza) 103
7) Niccolò TANDOI (Gli Amici del Piazz) 98
7) Ruben CALO'* (Pizza Express) 98
9) Mattia FRANZONI (Il Cachuccho dello Zio) 94
10) Tommaso MINOLI* (Fuskugnaskamukula) 93


DONNE

1) Martina BAIARDO* (H.S.P.C.L. Tazza) 105
2) Valentina GATTI (Il Cachuccho dello Zio) 79
3) Valentina GARIBOLDI (Frescamente Belli Paciarotti) 72
4) Angelica TIBE'* (H.S.P.C.L. Tazza) 71
5) Stefania BITETTO (I Tappabuchi) 63
5) Silvia BASSANI* (Tiro a Campari) 63
7) Marta SCARSI* (Fuskugnaskamukula) 55
8) Elena QUARONI (Gli Amici del Piazz) 52
9) Sara CANOVA (Il Cachuccho dello Zio) 47
10) Giulia MERONI (Black Sheep) 45
10) Maria LOCATELLI (Il Cachuccho dello Zio) 45

SERATA 19 (14/7 - Semif.) Campari e Pizza, a voi per il titolo! Baiardo regina di triple

*** SABATO 14 LUGLIO *** (semifinali)
Per l'album foto di M. Brioschi sulle due semifinali clicca qui

TIRO A CAMPARI - HO SEMPRE PROBLEMI CON LA TAZZA 78-74 (17-21, 36-40, 51-55)

CAMPARI: Valeria Peretti 2, Elena Calciano, Silvia Bassani 5, Valentina Giulietti 10, Aron Meroni 6, Matteo Beretta 9, Andrea Bassani 19, Matteo Marinò 18, Marco Malusardi ne, Davide Villa 2, Andrea Torchio 6.
TAZZA: Benedetta Barenghi, Martina Baiardo 14, Marta Frontini 3, Angelica Tibè 9, Claudia Ponti 2, Andrea Malazzi, Riccardo Pellizzoni 31, Mattia Broggi 12, Antimo Chianura 3.

Campari per tutti in apertura del "Big Saturday" di Binzago 2018! Con olive e patatine, che è l'ideale, così come il clima a inizio serata, dopo che il tardo pomeriggio aveva fatto preoccupare con una pioggia consistente, poi scacciata da un bel sole al tramonto. Appena al suo terzo anno di partecipazione, la squadra in maglia verde kiwi (rimasta l'unica imbattuta in quest'edizione) festeggia il suo primo ingresso in finale, negandolo alla Tazza che dopo aver comandato per 3 quarti vede gli avversari mettere la freccia nell'ultimo e arrivare - non facilmente ma nemmeno voltandosi più indietro - fino al traguardo.

Tazza in assetto leggero obbligato, per l'assenza dei due lunghi Bianchi e Milani: inizia sparando una tripla dopo l'altra, e Broggi ne infila due per il vantaggio iniziale (2-8); poi però, dopo qualche minuto a secco (8-8 al 4'), è attaccando di più in avvicinamento, con Martina Baiardo e un ispirato Pellizzoni, che la Tazza si mantiene al comando fino al termine del 1° quarto (17-21), nonostante un buon impatto di Torchio per i Campari.
Ritmi che si abbassano nei due periodi centrali; le squadre viaggiano a intermittenza, alternando "cotte e crude" senza fiammate né blackout; contatti ruvidi in area, dove la Tazza lavora per arginare Andrea Bassani, e lo stesso fanno i Campari per frenare le incisive donne avversarie. Marinò ricuce da -8 a -1 segnando 10 punti nella seconda metà del 2° periodo; ma risponde Pellizzoni, compresa un'entrata più aggiuntivo allo scadere, per il +4 Tazza (36-40).

E' molto simile il 3° quarto: si oscilla tra mini-fughe Tazza (massimo +10 in avvio), con Pellizzoni e Martina Baiardo, e mini-rimonte Campari, con il rientro di A. Bassani e la coppia del '99 Meroni-Beretta. Le squadre si equivalgono ma i Campari sbagliano ancora qualcosa di troppo per poter completare l'aggancio (compreso un appoggio da sotto di Bassani allo scadere): ancora +4 Tazza.
Ormai però il sorpasso è nell'aria, perché era più un problema di esecuzioni che di qualità del gioco per i Campari: e appena le percentuali salgono, con la buona idea di andare dentro l'area vista l'assenza delle torri avversarie, ecco la freccia messa dai Campari, su tripla di Valentina Giulietti per il 56-55. Poco dopo, 61-56: frangente difficile per la Tazza, che sparacchia senza esito. Poi però si scuote e torna a -1; vari errori da entrambe le parti. Sul 63-60 a meno di 3' dalla fine c'è ancora la chance di evitare le insidie della volata piazzando una spallata decisiva. E sono i Campari a cogliere il momento. Vanno sul sicuro con Marinò dalla lunetta e A. Bassani da sotto con l'aggiuntivo. Poi Giulietti segna in appoggio rovesciato ricevendo su un taglio lungo la linea di fondo: gran giocata ed è 70-61 Campari.
Finisce virtualmente qui. La Tazza lotta ancora, Pellizzoni realizza due volte in contropiede; ma Beretta caccia indietro (entrata del 74-66). Negli ultimi secondi c'è solo da fissare il punteggio. I Tiro a Campari si godono un traguardo superiore a ogni pronostico: ma il capolavoro ha bisogno di un'ultima, difficile ma non impossibile, pennellata.


Gara di tiro da 3 punti - Finale
Per l'album foto di Marco Brioschi clicca qui



Martina Baiardo (Tazza) mette tutti in riga nella fiera degli sparatriple. Il primo turno di finale è dominato da Andrea Bassani e Furlanetto, con 12 punti per entrambi. Ma, come quasi sempre è successo anche gli anni scorsi, chi vince il primo giro non si conferma nel secondo. E così spunta a sorpresa Baiardo, che con 9 punti nel "round" decisivo s'impone davanti a Furlanetto (Piazz), Bassani (Campari) e Longoni (Fusku). L'ala della Tazza è la seconda donna a imporsi nella gara di tiro a Binzago dopo Ceccato (2016).
In precedenza due momenti d'intrattenimento. Sorteggiato il vincitore del concorso-pronostici, fra gli 8 che avevano indovinato tutte le semifinaliste. L'estrazione premia Massimo Barbisan (giocatore dei Monstars), che riceve il buono-spesa presso il supermercato Sigma di Baruccana dalle mani del titolare Umberto Galli, bandiera dei Fuskugnaskamukula.
Spazio poi a un "addio al celibato" per un amico dei Black Sheep che, vestito da carcerato, è stato portato, senza preavviso, al nostro torneo e fatto cimentare nella gara di tiro da 3. Non è riuscito a imbucare almeno uno dei 15 palloni scagliati verso il canestro, ma è stato applaudito ugualmente.




FUSKUGNASKAMUKULA - PIZZA EXPRESS 92-96 d.t.s. (18-30, 49-57, 74-74, 87-87)

FUSKU: Simona Frigerio 2, Alice Cincotto 8, Claudia Colli 4, Umberto Galli ne, Tommaso Minoli 16, Marta Scarsi 9, Alessandro Longoni 17, Alessandro Lanzani 19, Davide Petrosino 17.
PIZZA: Ludovica Rossini 6, Giada Perini, Giulia Trianti 2, Alice Taverna 6, Roberta Castiglioni 1, Simone Di Gianvittorio 11, Mattia Malberti 26, Ruben Calò 32, Andrea Mazzoleni 10, Manuel Di Meco 2.

E dopo il Campari una Pizza Express: consegna a domicilio. Torna in finale dopo 8 anni una classica "big" di Binzago che punta a risalire sul trono che fu suo nel lontano 2005, quando l'attuale patròn Omar Ventura era anche giocatore. Tanto tempo è passato, in realtà sarebbe centro al primo colpo per questo rinnovatissimo e giovane gruppo, che sta regalando divertimento ma anche dimostrando attitudine alla battaglia: nelle ultime 3 partite hanno battuto all'ultimo tiro i Monstars, il Cachuccho dello Zio e ora i Fuskugnaskamukula, tre squadre molto più collaudate al torneo. Non solo talento, quindi: carattere, voglia e lucidità nei momenti caldi.
Grandi anche i Fusku, che hanno assorbito la sfuriata iniziale dei Pizza risalendo da -17 per poi avere l'occasione d'oro sull'ultima palla dei regolamentari. Non è andata e nell'overtime hanno esultato i Pizza. Per Lanzani e compagni un "replay" della sconfitta dello scorso anno in semifinale coi Piazz, anche allora all'ultimo tiro. In ogni caso un'altra pagina epica per il torneo.

Manca il funambolo Fumagalli per i Pizza, ma alla lunga peserà forse di più l'assenza di Leva per i Fusku, che hanno la coperta corta fra gli uomini. Qualche goccia di pioggia durante il riscaldamento: ma smette subito. Comincia invece la grandine dei Pizza: Mazzoleni dà un segnale stoppando Lanzani alla prima azione; ma è soprattutto uno show in attacco quello guidato prima da Calò (schiaccione a difesa schierata) e poi da Malberti, che chiuderanno con 58 punti in coppia, ben supportati da Di Gianvittorio e Mazzoleni. Anche le ragazze si fanno sentire con Rossini e Taverna, ma soprattutto con una buona difesa sulle avversarie, là dove il duello poteva essere molto favorevole ai Fusku.
A inizio 2° quarto è già +17 per i Pizza, 18-35. Ma i Fusku ne hanno viste troppe a Binzago per lasciarsi impressionare. Risalgono sfoderando a loro volta una fiammata da 31 punti nel 2° quarto: triple e palle rubate approfittando del calo d'intensità dei Pizza. Importante anche l'apporto di Marta Scarsi, recuperata dopo il leggero infortunio nei quarti di finale: riporta lei i Fusku sotto i 10 punti di scarto. Si scuotono i Pizza, non mollano la presa i Fusku: gli ultimi 3 minuti del 2° quarto sono strepitosi. Dopo i fuochi d'artificio fra Calò-Malberti da una parte e Longoni-Lanzani dall'altra, all'intervallo è +8 Pizza.

A inizio ripresa si corona il grande inseguimento dei Fusku: scatenato Petrosino dentro l'area ma anche con una tripla; anche Lanzani e Minoli a segno dall'arco (11 bombe alla fine per i Fusku) e con un 14-2 la partita è ribaltata: +4 per i gialli (63-59). Nel momento più critico è ancora Calò a trascinare i Pizza al controsorpasso. Da lì in poi sarà battaglia senza più break, con le percentuali che si abbassano e difese che provocano palle perse ed errori.
Dopo la parità a fine 3° quarto, l'ultimo si apre con un botta-e-risposta fra Ludovica Rossini e Marta Scarsi. Ma il punteggio resta quasi cristallizzato: parziale di 5-7 per i Pizza in 6 minuti, si entran egli ultimi due sul 79-81, tutto aperto. Malberti è il protagonista per i Pizza: porta due volte a +4 i suoi. Ma i Fusku, come sempre, hanno mille vite e dopo una serie di episodi, che vedono anche un antisportivo per parte, agguantano la parità con una tripla di Minoli (87-87). Poi Lanzani ruba un pallone che può essere decisivo: con 20" sul cronometro i Fusku si affidano di nuovo a Minoli, che congela la palla ma è ben difeso e la sua difficile tripla allo scadere non va: supplementare!

Nel frattempo sono usciti per falli Longoni e Di Meco. I Fusku trovano gli ultimi due vantaggi con Lanzani e Alice Cincotto, ma il colpo decisivo è di Calò con la tripla del 92-94. Manca ancora 1'30" ma la difesa dei Pizza lavora bene costringendo a forzature i Fusku. Uno sfondamento di Mazzoleni concede l'ultima speranza a Lanzani e soci a 25" dalla fine: azione simile ai regolamentari, con palla a Minoli in isolamento. Il tiro va lontano dal bersaglio, Petrosino e Cincotto in coppia controllano il rimbalzo ma non c'è modo di costruire un buon tentativo. A tempo scaduto Mazzoleni subisce fallo e fissa il +4 dalla lunetta, mentre qualche scambio d'opinioni fra un arbitro e giocatori Fusku chiude la serata.




Arbitri della serata: Gilardi e Crivelli.

sabato 14 luglio 2018

CHI VINCERA' Binzago 2018?

Sabato 14 - semifinali
Ore 20.15: Tiro a Campari - Ho sempre problemi con la Tazza
Ore 21.45-22 (circa): finale gara di tiro da 3
Ore 22-22.15 (circa): Fuskugnaskamukula - Pizza Express

Domenica 15
Ore 19.30: finale 3° posto
Ore 21.00: finale 1° posto
Ore 22.30 (circa): premiazioni



venerdì 13 luglio 2018

CONCORSO PRONOSTICI - Ecco i pre-vincitori

Si renderà necessaria l'estrazione, come lo scorso anno, per scegliere il vincitore del nostro concorso pronostici per i quarti di finale.
La competenza dei nostri concorrenti (fra cui organizzatori, partecipanti al torneo e spettatori) si è infatti confermata brillante.
Queste le percentuali di pronostici favorevoli a ogni squadra nelle 4 partite:

Tiro a Campari 96% - Tappabuchi 4%
Amici del Piazz 63% - Tazza 37%
Fuskugnaskamukula 89% - Trolli 11%
Pizza Express 78% - Cachuccho dello Zio 22%

Si nota che in tutte e 4 le partite c'era consenso quasi generale, o comunque netto, su una delle due squadre.
I pronostici sono stati poi rispettati in 3 gare, quindi la differenza, nel nostro concorso, l'ha fatta l'unica "sorpresa", la vittoria della Tazza sui Piazz.

Sono stati 8 i super-esperti di Binzago 2018 che hanno centrato il poker di pronostici azzeccati:

Barbieri Ettore
Barbisan Massimo
D'Imperio Antonietta
Malusardi Marco
Meroni Carlo
Motta Sebastiano
Rebosio Gianluca
Ventura Omar

Complimenti a tutti, ma solo uno potrà essere il vincitore del buono-spesa da 25 euro offerto dal Supermercato Sigma di Baruccana: si procederà quindi all'estrazione di uno fra questi 8 nomi.
L'estrazione avverrà nella serata di sabato 14: invitiamo quindi tutti i pre-vincitori a essere presenti.